Scroll to top

Pantone Ultra Violet: colore dell’anno 2018. Non fa per tutto


Roberta Soru - 14 Dicembre 2017 - 0 commenti

Pantone ha presentato la sua scelta del colore per il 2018: l’Ultra Violet. Un viola che è quasi un blu. Per tradizione e puntuale come ogni dicembre, Pantone ha scelto il colore dell’anno che ispirerà palette, accostamenti e ricerche in ogni campo, dal lifestyle al design, passando per la moda.

Pantone Ultra Violet: colore mistico e spirituale

Il viola è un colore mistico e spirituale per tradizione e proprio a questi riferimenti l’azienda ha guardato per la sua scelta: «Viviamo in un tempo che richiede creatività e immaginazione. È questo tipo di ispirazione creativa che è propria di Pantone 18-3838 Ultra Violet porta la nostra consapevolezza e il nostro potenziale a un livello più alto» spiega Leatrice Eiseman, executive director del Pantone Color Institute «Dall’esplorazione delle nuove tecnologie e della galassia più grande, all’espressione artistica e alla riflessione spirituale, l’intuitivo Ultra Violet illumina la strada verso ciò che deve ancora venire».

Una scelta audace, infatti l’uso di questo colore non è per tutti e in giro si iniziano a vedere i primi disastri grafici… soprattutto su loghi e siti web.

Pantone Ultra Violet

Le mode passano, le grafiche restano

Applicare il colore dell’anno a un logo o a un sito, solo perché andrà di moda l’anno prossimo, decreterà inevitabilmente “l’obsoleticità”, l’anno a seguire. Senza contare poi che la particolarità di questa tinta non va di certo buttata a caso o accostata con colori che lo spengono o che lo accentuano a dismisura, creando un fastidiosissimo effetto ottico sul web.

Ho sempre adorato questo colore e non potrei essere più felice di indossarlo per tutto l’anno a venire, ma prima di proporlo ad un cliente ci penserei due, tre diecimila volte. Vedi anche La psicologia dei colori nel web e nel marketing 

La moda del Pantone dell’anno c’è sempre stata, ogni dicembre, ma a quanto pare quest’anno ha fatto più rumore degli anni passati. Molto probabilmente per la scelta tanto audace. Una corsa ad adeguare grafica e siti viola. Viola everywhere, viola everything!

Un consiglio agli aspiranti designer modaioli: dosate le tendenze, valutate il cliente, il target, il posizionamento sul mercato o rischierete di fare un autentico flop! Il vostro lavoro potrà avere esattamente lo stesso tempo del colore dell’anno!

 

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.