Come scegliere il font adatto, per i contenuti web

Troppo spesso si sottovaluta l’importanza che il Lettering (disciplina che si occupa del processo di scelta e abbinamento dei caratteri pubblicitari e grafici, secondo opportuni criteri) ha nella buona riuscita di un design o di un’immagine.

I caratteri tipografici, detti anche Font (al maschile se parliamo di contenuti web e al femminile se parliamo di stampa), sono migliaia. Ogni giorno ne spunta uno nuovo, con così tante varianti che scegliere il più adatto, risulta davvero difficile.

Per questo motivo vogliamo darti 10 utili consigli, per scegliere sempre il carattere più adatto, anche quando non si è esperti di lettering.

1. Suddividere il testo in box differenti

Usare un box di testo con lo stesso font, la stessa interlinea, la stessa dimensione, è senza dubbio controproducente. Rompere il testo in differenti box e stili, agevola la comprensione, la lettura e aumenta l’impatto visivo dell’immagine e/o del contenuto.

Banner Hawaii

 

2. Posizionamento e allineamento del testo

Per creare una certa coerenza visiva, sarebbe sempre meglio utilizzare lo stesso allineamento dei testi (a destra, centrato, a sinistra), soprattutto nei contenuti social media, dove la coerenza grafica è molto utile, per dare continuità e struttura alla wall. Noi sulla nostra fan page, prediligiamo usare quasi sempre un allineamento centrato, in rari casi a destra.

Allineamento testo

 

3. Scegliere il Font più adatto per il proprio Brand

Individuare il giusto carattere per un design o un brand, non è un compito semplice. Il font dovrebbe essere in linea con lo spirito e l’identità del prodotto/servizio. La Ripar Cosmetici, azienda di prodotti cosmetici italiana per esempio, ha utilizzato sui suoi canali social, due diversi tipi di font. Basandosi sul target di riferimento del post. Uno più istituzionale e unisex, per pubblicizzare il suo nuovo e-commerce e uno più femminile, per celebrare una ricorrenza dedicata indubbiamente alle donne.

Ripar Cosmetici

 

4. Il testo deve essere sempre leggibile

Il font utilizzato deve essere sempre leggibile, soprattutto se lo si utilizza per testi di una certa lunghezza. Evitare di utilizzare caratteri troppo elaborati e maiuscole, nei content, che potrebbero richiedere uno sforzo maggiore durante la lettura (vedi esempio sottostante).

Testo

 

5. Usare Font di diversa grandezza

Utilizzare font di grandezza differente aiuta a creare una gerarchia nel testo. Il nostro occhio è naturalmente attirato dagli elementi dominanti. Scegliere font di dimensioni maggiori per il titolo e a scalare per sottotitoli e corpo del testo, aiuta la lettura e la classificazione delle informazioni riportate.

Banner font

 

6. Sperimentare con il maiuscolo

Il maiuscolo non è come il nero e purtroppo non sta bene con tutto. Utilizzarlo per testi troppo lunghi infatti, ne compromette l’assimilazione e la lettura. Utilizzarlo nei titoli o nel claim, può confermare al brand un mood moderno e forte.

Nike fanpage

 

7. Utilizzare spaziature differenti tra i caratteri

Usare il kern (spaziatura tra i caratteri) può aiutare a dare aria a un testo e conseguentemente al lettore. In oltre l’uso corretto del kern permette di armonizzare un’immagine o un testo, dando alle righe la stessa lunghezza e coerenza visiva.

Kern

 

8. Utilizzare più font

Occhio! I caratteri tipografici sono come il sale, più se ne usa, più un cibo diventa immangiabile. La stessa regola vale per la grafica. L’utilizzo di più font rischia di rendere un design, illeggibile, confusionario, brutto. Bisognerebbe sempre utilizzare font che si completano a vicenda, ma questa è un’abilità di pochi. Nell’esempio sottostante un ottimo esempio di abbinamento intelligente e visivamente gradevole.

Molteplici font

 

9. Posizionare il testo dove può essere letto facilmente

Lo spazio, questo temutissimo elemento.. Per trasmettere un messaggio non è necessario massacrare un’immagine con testi enormi. Il testo andrebbe sempre posizionato in maniera corretta ed efficace, dove l’occhio sarà portato a guardare.

havaianas

 

10. Ridurre la quantità di testo

Prima di creare un design, è molto importante pensare e capire cosa si vuole comunicare e soprattutto a come il tutto, sarà disposto sulla nostra immagine o pagina. Utilizzare poco testo per esprimere un concetto, aiuta a rafforza l’impatto visivo, sempre.

L’esempio riportato in seguito, mostra come l’utilizzo di un elemento visivo, l’icona di Instagram, faccia capire il messaggio anche senza esplicitarlo con le parole.

Follow me Instagram

Roberta Soru
autore

Roberta Soru

Di lei si sa poco, non sappiamo quale sia il suo vero volto. Perennemente dietro un monitor o china su uno smartphone è un essere mitologico multitasking, che 100 ne pensa 1000 ne fa. Nasce come grafica, si riscopre illustratrice, finché non si imbatte nel fantastico mondo del web e dell’html, dove si specializza. Una Kalì in formato mignón pronta a trasformare tutto ciò che la circonda in tag e pixel.

Lascia un commento

Seguici: